22
Set
07

FineTune

FineTune è un’applicazione sviluppata tramite Apollo (oggi conosciuta come AIR – Adobe Integrated Runtime). Permette di creare una playlist online dei propri brani musicali preferiti e di poterli ascoltare direttamente dal sito web. Fin qui niente di nuovo. La novità sta nel poter scaricare un player che permette di ascoltare le playlists direttamente dal proprio desktop, oppure si può inserire il player all’interno del proprio sito web o blog.

FineTune

Annunci

8 Responses to “FineTune”


  1. 22 settembre, 2007 alle 6:55 pm

    ciao Steo,
    ma lastfm non fa esattamente le stesse cose?

  2. 2 steo83
    23 settembre, 2007 alle 9:17 am

    Non conosco lastfm, se mi dai l’indirizzo vedo e ti faccio sapere.

  3. 4 steo83
    23 settembre, 2007 alle 4:14 pm

    Ho dato un’occhiata, da quanto ho visto si può solo fare l’embed nei siti web. FineTune permette di scaricare un player da utlizzare sul proprio desktop. E’ qualcosa di leggermente diverso. Comunque ottima segnalazione!

  4. 23 settembre, 2007 alle 10:13 pm

    c’è anche su lastfm, esiste anche una versione .deb installabile su ubuntu. io l’ho utilizzata per un pò ma non credo fosse molto stabile, a tratti occupa la cpu al 100% e si è costretti a killare il processo. per lastfm il player installabile è lo strumento principale, infatti quando lo usi fai quello che loro chiamano lo “scrobbling” ovvero segnali a lastfm i pezzi che ascolti maggiormente.

  5. 6 steo83
    24 settembre, 2007 alle 6:35 am

    Come ti dicevo avevo dato un’occhiata fugace…finetune grazie ad AIR può essere installato su qualunque sistema (lin,win,osx).

  6. 7 bautz
    24 settembre, 2007 alle 10:21 am

    lastfm è un concetto diverso, trova la musica che ti piace, impara dai tuoi gusti.
    E’ la vera rivoluzione della musica (dopo jamendo, hehe).
    Con finetune invece scegli uno ad uno i brani esatti che vuoi ascoltare, un pò come deezer, o come si fa solitamente con le canzoni del proprio hard disk.

    Nota: il player di lastfm è per tutte le piattaforme, in quanto il sorgente del player è opensource.
    Lo si più compilare quindi per qualsiasi architettura, sistema operativo, e farne anche dei plugin per altri programmi (come quello per rythmbox).

  7. 8 steo83
    24 settembre, 2007 alle 11:11 am

    🙂 Grazie Bautz


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: